La ricetta della crema catalana originale da fare con il Bimby  

Crema Catalana
La crema catalana è un dolce al cucchiaio ormai diffuso a livello internazionale. Sembrerebbe avere le sue origini nella Catalogna dove tradizionalmente veniva servita il 19 marzo, festa di San Giuseppe (San Juan), patrono di Valencia. Questo dolce al cucchiaio è caratterizzato da un cuore morbido di crema e una superficie croccante di zucchero caramellato, realizzata fiammeggiando direttamente la parte con un famblatore.

Assomiglia alla più nota crema pasticcera, ma se ne differenzia per la presenza della cannella e del limone e l'assenza di farina. Spesso confusa con la cremè brulè, a base di panna liquida e zucchero caramellato, di cui può dirsi l'antenata e dalla quale di distingue, invece, per il metodo di cottura: la prima cotta a bagnomaria, la seconda sul fornello. La ricetta della crema catalana originale è molto semplice da preparare e, lo è ancora di più, se fatta con il Bimby. Vi propongo la ricetta di seguito riportata.

Vi serviranno i seguenti ingredienti: 1litro di latte, 10 tuorli, 260 g di zucchero, 40 g di maizena, 1 cucchiaino di zucchero vanigliato, 1 pizzico di sale, scorza di limone, 1 bastoncino di cannella.

Per la preparazione dovrete anzitutto posizionare la farfalla. Versare nel boccale il latte, i tuorli, 200 g di zucchero, la maizena, lo zucchero vanigliato quindi il sale. Montare 15 secondi velocità 3. Aggiungere, poi, la scorza del limone e il bastoncino di cannella e cuocere per 12 minuti a 90°/ velocità 2. Rimuovere sia la cannella che la scorza. Dividere il composto in 8 ciotoline di terrracotta resistenti al calore e lasciar raffreddare. Cospargere ogni ciotolina con 60g di zucchero e caramellare con l'apposito ferro rovente finche non si forma una sottile crosta croccante e dorare. Servite caldo.

Sappiate, per curiosità, che se a casa non avete il bruciatore per caramellare, esiste l’alternativa di mettere la crema sotto il grill del forno per qualche minuto; per evitare che impazzisca mettete la ciotola in un contenitore più grande con dentro acqua e ghiaccio. Tradizionalmente questa operazione per caramellare veniva eseguita con l'apposito "ferro per cremar", un disco in ghisa arroventato con un lungo manico.
 
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail