Idea regalo per Natale: ‘Diario di un cuoco’

5 Dicembre 2007
di roby

Che cosa mangia un grande chef a casa sua? Partendo da questo interrogativo il maestro Pietro Leeman ha scritto e pubblicato un libro di ricette un po’ speciali perché sono quelle che realizza tra i fornelli della sua dimora e che divide con la famiglia e gli amici.

“Meglio una pasta scotta preparata con l’amore di una madre per un figlio che una perfettamente al dente ma completamente priva di sentimento” racconta lo chef svizzero, classe 1961, allievo di Gualtiero Marchesi e Fredy Girardet. Diventato vegetariano nel 1989, ha aperto il Joia, ristorante più volte insignito di una stella Michelin, considerato un vero e proprio tempio della cucina naturale.

L’unica grande regola per cucinare come lui? Seguire il ritmo delle stagioni, che vale a dire utilizzare solo prodotti freschi. Beh, non credo che sia l’unico segreto…