Moscato d'Autunno 2005: un grande moscato per il vostro brindisi di Natale

A chi non è mai capitato di trovarsi ad un banchetto di Natale tra amici o parenti e vedersi stappare di fronte agli occhi una preziosa bottiglia di Champagne o Metodo Classico a fine cena, accompagnata dalla classica fettona di panettone? Ovviamente il risultato dell’abbinamento è stata una cocente delusione, sia per il panettone che ha “improvvisamente” assunto un sapore amarognolo, sia per lo Champagne, pagato tanto ed ora diventato di colpo un frizzantino dolciastro…Un abbinamento sbagliato può mortificare due prodotti di per sé ottimi.

Quest’anno provate a conludere il vostro pranzo di Natale con brindisi e dolci vari con un bicchiere di Moscato d’Autunno dell’azienda Saracco, perfetto per accompagnare dessert semplici e non troppo strutturati.

Nel bicchiere si presenta in una brillante veste giallo paglierino. Al naso l’aromaticità del vitigno Moscato è inconfondibile e veicola sentori di fiori gialli e note agrumate. All’assaggio diventano protagoniste dolcezza e acidità che nel loro equilibrio rendono il vino elegante e mai stancante.
Facilmente reperibile in tutte le buone enoteche. A Roma da Costantini si trova a 12 euro.
Per quanto riguarda lo Champagne, compriamolo lo stesso ma beviamolo durante il pasto, magari con un bel piatto di pasta all’uovo con i funghi porcini.

  • shares
  • Mail