Restare in forma anche dopo Natale: ecco come

9 Dicembre 2007
di roby

Ebbene sì, stiamo per addentrarci nel periodo più calorico dell’anno, quello che tra vigilie, pranzi e cenoni non lascia scampo alla nostra linea, ma, dicono gli esperti, seguendo qualche piccola regola alimentare si può evitare il ‘disastro’.

L’importante è iniziare presto, anzi subito, in modo da arrivare alla sera del 24 dicembre con un paio di chiletti in meno che ci facciano stare più tranquilli per eventuali sgarri.
Innanzitutto può essere utile ridurre di un quarto le porzioni abituali e aumentare al contempo il consumo di frutta e verdura che, se mangiate all’inizio del pasto, accrescono il senso di sazietà. Negli intervalli tra i pasti principali, inoltre, è consigliabile ritagliarsi un paio di spuntini a base di frutta: rendono più veloce il metabolismo. Da incrementare anche l’attività fisica: nuotate o correte 5 minuti oltre il solito, andate in palestra una volta in più alla settimana o, se siete sedentari cronici, camminate almeno 15 minuti al giorno; quindi evitate, ove possibile, quelle cene tra colleghi e/o amici che allungano di troppo le ‘strafogate’ del periodo: meglio riuscire a limitarle al pranzo del 25 e al cenone di San Silvestro.

Infine, se vi occorre qualche indicazione più specifica, ricordate di evitare, all’aperitivo, patatine e olive (ricche di sale che provoca ritenzione idrica) e preferite grana, cruditée e cetriolini; consumate molta verdura cruda, a partire da carciofi e finocchi, e frutti come l’ananas che migliorano la digestione. Quindi bevete molta acqua, fin dal mattino appena alzati, e tisane depurative.

I Video di Gustoblog: La videoricette per fare gli asparagi lessati