Crollano i consumi di birra nei pub inglesi

14 Dicembre 2007



La British Beer & Pub Association, l’organizzazione che rappresenta il settore delle birrerie e dei pub in Inghilterra, riporta una notizia impressionante: dal 1930 ad oggi, la vendita di birra nei pub, escludendo i supermercati ed i negozi specializzati, è diminuita del 30%.

Le cause principali di questo crollo sono da ricondursi all’aumento delle accise e quindi al conseguente aumento dei prezzi ed alla recente introduzione del divieto di fumo nei locali pubblici: Ma il peggio arriverà nel 2008 con l’esclusione dai campionati europei di calcio di tutte le squadre inglesi.

Il BBPA con il CAMRA, Campaing for Real Ale, organizzazione indipendente consumatori di birra che promuovono la Real Ale nei pub britannici ha chiesto il congelamento delle tasse sulla birra, che sono oggi le più alte in Europa. Crescono invece le vendite nei supermercati che sfruttano questa situazione offrendo al consumatore sconti considerevoli. In realtà, birrerie e pub sarebbero i posti più indicati per consumare responsabilmente dell’ottima birra.

Fonte | beverfood.com
Immagine tratta dalla galleria fotografica di Hyougushi su Flickr.

I Video di Gustoblog: Chef Rubio Intervistato per GustoBlog