Capodanno biovegetariano a Bologna

15 Dicembre 2007
di Nemo



Una buona idea per un Capodanno “diverso” dalle parti di Bologna: la festa e la cena biovegetariana organizzata dalla cooperativa Dulcamara.

Quando avete letto “biovegetariana” avete pensato a bacche e radici e invece guardate che menù di capodanno (a 50 euro): aperitivo Dulcamara a cui seguiranno gli antipasti: lenticchie in salsa orientale, spuma di funghi trifolati, crema di gorgonzola dolce alle mele, olive aromatizzate e crostini di farro. Una volta aperto lo stomaco arriva il bis di primi, con moussaka di zucca e porri e polentina di mais e verdure all’olio aromatizzato. I secondi, con relativi contorni, ci parlano di quiche crème blanche ai cardi, broccoletti e ceci in chermoula, patate arrosto con alloro e rosmarino, radicchio malizioso. A chiudere una mousse di cioccolato con frutti di bosco. Per il brindisi di mezzanotte non mancherà lo spumante.. Acqua, vino e caffè sono inclusi. È previsto anche un menù per i bambini a 20 euro.

Dalla tavola di Dulcamara sono esclusi carne e pesce per proporre un’alimentazione più sana per noi e per l’ambiente e per educare a sentimenti e azioni più rispettose verso la Terra e noi stessi.
La Cooperativa si trova in località Settefonti, a circa 15 km da Bologna, all’interno del Parco Regionale dei Gessi Bolognesi.

I Video di Gustoblog: Kouign Amann bretone