Problemi al metabolismo? Arriva la ‘camminoterapia’

Facciamo un rapido quiz: quanti di voi sanno cos’è la sindrome metabolica? E quali sono i suoi sintomi? Risposta esatta: girovita fuori misura, ipertensione, alti livelli di trigliceridi nel sangue, bassi livelli di colesterolo ‘buono’, alto tasso di zucchero.
Tutti disturbi che nel periodo ‘mangereccio’ per eccellenza, il Natale, rischiano di aggravarsi, ma ora non è più un problema: i ricercatori americani del Duke University Medical Centre hanno dimostrato che l’attività fisica moderata e costante è il miglior farmaco.

In pratica per guarire ‘basta’ camminare 18 km alla settimana, cioé circa una mezzoretta al giorno per sei giorni su sette (la domenica siamo graziati).
Che la cura più efficace contro questa disfunzione fosse mantenere uno stile di vita sano era cosa già nota, ma i dati parlano chiaro: la ricerca ha coinvolto 171 persone fra uomini e donne di mezza età in sovrappeso. Il segreto della camminoterapia, infine, sta nella costanza, mentre si è ribadita l’assenza di benefici per chi ha praticato esercizio fisico intenso per periodi troppo brevi.

  • shares
  • Mail