Dolci di Natale: il Roccocò, ricetta e preparazione

19 Dicembre 2007

Un’altro dolce natalizio e ritorniamo nuovamente a Napoli dopo gli struffoli e i mostacciuoli: il roccocò. Anche questo un dolce storico, pensate che risale addirittura al 1320.

Il nome deriva dal termine francese rocaille per via della forma barocca e tondeggiante simile a una conchiglia arrotondata. Il dolce viene mangiato a chiusura del pranzo, si inizia l’8 dicembre e si continua per tutto il periodo natalizio. Di seguito la ricetta cortesemente fornitami da Forchettina.it:

1kg. di farina – 800gr. di zucchero – 400gr. di mandorle – la buccia di due arancie tagliate a dadini – due bustine di vanillina – 40gr. di spezie (Pisto = chiodi di garofano, cannella, noce moscata…) – 3gr. di ammoniaca in polvere (Compratela in farmacia specificando che è per fare un dolce) – un bicchiere di acqua – liquore a piacere …

Per le modalità di preparazione vi rimando direttamente all’articolo da cui è tratta anche la fotografia sopra.

I Video di Gustoblog: Zuppa di carote con panna di cocco