Bomba di riso, ricetta e preparazione

Bomba_risoPrendo questa ricetta tradizionale dall'Altlante alimentare piacentino, Tip.le.co, Piacenza. Non si conoscono le origini della bomba di riso anche se molte testimonianze la fanno risalire alla tradizione della Madonna d’agosto, periodo in cui le carni sono più morbide.

Si tratta di un involucro di riso che racchiude un intingolo di carne di piccione, arricchito in qualche variante da funghi, salsiccia, rigaglie di pollo, animelle o tartufi.

Ricetta
Per un abbondante “bomba” per quattro persone si utilizzano 800 grammi di riso, 100 grammi di grana grattugiato, un uovo e del pan grattato. Per il condimento: 2 piccioni novelli di circa 400 grammi, 25 grammi di funghi secchi, 100 grammi di burro, sale, pepe, 2 foglie d’alloro, salvia, una cipollina e un po’ di noce moscata.
Preparazione
Tritare le cipolle e farle imbiondire con 50 grammi di burro, aggiungere i piccioni interi ben puliti, salati, pepati e spolverati di noce moscata.

Dopo 15 minuti di cottura unire i funghi precedentemente messi a bagno in acqua tiepida e due foglie di alloro. Far cuocere a fuoco lento, aggiungendo un po’ di brodo per non fare asciugare la carne. Al termine della cottura disossare i piccioni tritando grossolanamente la carne.

In un altro tegame far lessare il riso al dente, scolarlo e amalgamarlo con un uovo, del burro e del formaggio. Nel frattempo ungere una zuppiera liscia dai bordi alti, spolverizzandola di pan grattato. Versare nella forma metà del riso e lasciare un incavo per il sugo di piccioni e funghi, ricoprire con il riso rimanente e cospargere la superficie con pangrattato e fiocchi di burro. Mette il tutto a dorare in forno per dieci minuti. Poi servire su un grande piatto da portata.

Immagine | Atlantealimentarepiacentino.net

  • shares
  • Mail