Non c'è pace per la Bufala



Non bastavano la diossina e l'inquinamento a mettere a rischio la passione dei buongustai per la mozzarella e i prodotti di Bufala. Ora arriva pure la brucellosi.

Secondo La Stampa di oggi ci sarebbero ben 40 mila capi da abbattere (su circa 100 mila totali) perché infettati da questa malattia che colpisce gli animali ma, attraverso il contatto diretto, anche con latte e formaggio, può essere trasmessa agli uomini. Circa mille sarebbero i casi di contagio ogni anno e da anni sarebbe noto che negli allevamenti campani esistono dei focolai di questa malattia...

Il germe della brucellosi si distrugge intorno ai 70 gradi mentre nella lavorazione della mozzarella il protocollo prevede che la temperatura non superi i 36 gradi (per cui ci mangeremmo il germe ancora vivo).

Sono proprio tempi difficili per gli amanti della Bufala...

  • shares
  • Mail