Abbinare i cibi in modo giusto ‘allunga’ la vita

Ebbene sì: come nelle diete dimagranti dovete far attenzione alle combinazioni di cibi da evitare, così se volete aumentare la potenza di antiossidanti, ferro e calcio contenuti negli alimenti, dovete ricordare come abbinarli sulla tavola di ogni giorno. Diciamo subito che a dedurre ciò è stata un equipe di medici della Purdue University (Usa) che ha pubblicato i dati sul Molecular nutrition and food research, spiegando che per arrivare alle conclusioni ha usato un modello di simulazione della digestione umana.

Quindi, d’ora in poi, ricordatevi di aggiungere alla vostra tazza di the verde del succo di limone o comunque vitamina C (per stabilizzare l’azione delle catechine); di accompagnare ad ortaggi ricchi di carotenoidi (pomodori, carote, verdure a foglia verde) alimenti con grassi; di aggiungere a legumi e vegetali fonti di ferro anche porzioni di carne o pesce. Quanto al ferro in particolare, in natura ne esiste una forma facilmente assimilabile dall’organismo (in carne e pesce appunto) e un’altra più difficile da assorbire (nei vegetali).

Stesso effetto si raggiunge consumando nel medesimo pasto vegetali ricchi di vitamina C e cavolfiori, fragole, agrumi o kiwi. Sembra addirittura che una porzione di cavolfiore bollito aggiunto a una dieta vegetariana aumenti il ferro nel sangue di due volte e mezzo. Infine mangiate patata bollite condite con aceto: ne limita di molto l’effetto di innalzamento del tasso glicemico, peccato accada con quantità assai ingenti, molto lontane dalla nostre abitudini alimentari!

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: