Il caffé in gravidanza? Rischi l’aborto

La notizia senz’altro metterà in allarme centinaia di amanti del caffé in dolce attesa, ma certe cose è meglio saperle: un consumo eccessivo di caffeina può danneggiare il feto. Lo studio è apparso sull’American journal of obstetrics and gynecology ed è stato condotto su un campione di 1063 donne.

Secondo gli esperti, la caffeina (che è contenuta, occorre ricordarlo, non solo nel caffé, ma anche nel the, nel cioccolato e in molte bevande industriali) passa attraverso la placenta, ma il futuro bambino non è in grado di metabolizzarla: così potrebbe influenzare lo sviluppo cellulare e la crescita e la salute del nascituro, aumentando il rischio di aborto spontaneo.

In pratica per stare al sicuro non bisogna superare la dose giornaliera di 200 milligrammi di caffeina (quattro tazzine ne contengono già 300!), meno se si tratta dell’espresso del bar e comunque dipende molto anche dalla miscela utilizzata.

  • shares
  • Mail