Carne di zebù, per gli amici bresaola

Il 31 gennaio è scattato ‘l’allarme bresaola’: da quel giorno, infatti, l’Unione europea ha imposto alla carne di zebù (bovino importato dal Brasile) numerose norme che vanno dal certificato di filera alle garanzie sanitarie, che in pratica bloccano la maggior parte delle importazioni. Si dà il caso che la carne del bos taurus indicus, sia indispensabile per la produzione della nostrana bresaola, perché molto più magra di quelle che si trovano oggi in Italia e in Europa.

Gli allevatori dell’Uniceb, in subbuglio per la mancanza di zebù (solo 300 aziende brasiliane hanno presentato la certificazione su 15mila) hanno scritto una lettera di denuncia al ministro De Castro, preoccupati anche per i prezzi: 9500 dollari la tonnellata tasse doganali comprese un mese fa rispetto ai 13mila di oggi.

La Coldiretti può anche denunciare l’ “assenza di valorizzazione della produzione made in Italy di carne bovina”, ma voi l’avreste mai detto che quella carne così gustosa se accompagnata da rughetta, scaglie di grana, un filo d’olio e una goccia di limone fosse la carne dell’esotico zebù?!

  • shares
  • Mail