Cucinare le patate al forno, al cartoccio, arrosto semplicemente

cucinare le patate al forno

La semplicità spesso è l'essenza della bontà. Una regola nel gusto che vale quasi sempre. Nel nostro appuntamento settimanale sulle tecniche base in cucina, oggi scopriamo insieme come cucinare le patate nei modi più facili e golosi. Le ricette per preparare delle patate squisite sono infinite, grazie a questo prezioso ingrediente che si presta ad ogni tipo di preparazione.

Quelle della tradizione però, e penso soprattutto al classico pasto domenicale italiano, e alle preparazioni che da sempre accompagnano le portate più corpose e succulente, sono ancora al primo posto tra le preferenze delle famiglie italiane. Non ci vuole uno chef navigato per cucinare le patate al forno, al cartoccio o ancora arrosto, ma alcuni trucchi usati dalle nostre nonne e mamme, si rivelano ancora una volta la via per realizzare un contorno che sfiora la perfezione. Ripassiamo allora insieme le antiche ricette delle patate, sempre vincenti e gradite da tutti.

Spolveriamo prima alcune nozioni davvero basiche, ovvero le qualità di patate maggiormente in commercio. Si può sicuramente affermare che le migliori sono quelle a km zero, coltivate dai nostri agricoltori di zona, e dato che solitamente sono anche le varietà che costano meno, vi consiglio sempre di leggere le etichette dei sacchi (o i cartelli dei mercati) e di acquistare il vicino, fatto, seguito e raccolto nelle zone limitrofe (il più possibile). La professoressa Wikipedia ci ricorda quindi i tipi di patata più consumati:


    Le patate a pasta gialla, dalla polpa compatta, derivano il loro colore dalla presenza di caroteni. Vengono usate principalmente per le patatine fritte industriali e casalinghe, ma sono adatte anche per le insalate e le cotture in forno.


    Le patate a pasta bianca, dalla polpa farinosa che si spappola durante la cottura. Sono adatte ad essere schiacciate, per esempio nel purè, nelle crocchette o negli gnocchi.


    Le patate novelle, caratteristiche per la buccia sottile, vengono raccolte quando la maturazione non è completa. Sono a breve conservazione e andrebbero bollite con la buccia.


    Le patate a buccia rossa e pasta gialla, caratterizzate dalla polpa soda che le rende indicate per le cotture intense quali cartoccio, forno e frittura.

E ora le ricette delle patate al forno, al cartoccio, e arrosto. La premessa necessaria è che più il tubero è di ottima selezione, più buone e perfette verranno le patate. Gli ingredienti per le patate al forno sono: patate, rosmarino, aglio, olio, burro, sale. Come si preparano le patate al forno ideali: Sbucciate, lavate e asciugate bene le patate. Sbollentate le patate per alcuni minuti in acqua bollente salata, in alternativa bagnate leggermente la carta da forno (resteranno più morbide per il vapore). Tagliatele a tocchetti di media dimensione e disponete in una teglia da forno ampia. Non cuocete troppe patate insieme devono "stare belle comode".

Accendete il forno almeno 15' prima di introdurre la teglia, in modo che raggiunga la temperatura necessaria. Imburrate per bene la teglia e aggiungete un filo d'olio. Disponete le patate con due spicchi d'aglio e alcuni rametti di rosmarino. Non aprite il forno tante volte durante la cottura. Mescolarle bene dopo qualche minuto di cottura in forno e poi non mescolarle più, ma scuotere solo ogni tanto la teglia. Lasciare per 40 minuti a temperatura bassa, modalità grill e alzare gli ultimi minuti per dorare la patata. Salare quasi in uscita.

La seconda ricetta che vi suggeriamo sono le patate al cartoccio. Preparatevi dei fogli di carta stagnola da cucina. Dopo avere accuratamente lavato le patate, le tagliamo a metà mantenendo la buccia e facciamo un piccolo incavo con un cucchiaio al centro delle due parti. Condiamo le patate con sale, un fiocchetto di burro, pepe e se piace anche del formaggio. Richiudete aiutandovi con uno stuzzicadente. Un filo d'olio e sale grosso all'esterno. Fate scaldare il forno a 180° e quando è caldo infornate su una normale teglia per 40 minuti. A cottura ultimata aprite il cartoccio dalla parte superiore, lasciate uscire il vapore e servite belle calde.

E infine vediamo insieme la classica ricetta delle patate arrosto in padella. A mio avviso in padella a volte escono ancora meglio che al forno, è quindi un'alternativa gustosa e veloce. Pulite le patate, sbucciatele e tagliate a tocchetti medio-piccoli. In una padella molto ampia e bassa fate scaldare un filo d'olio d'oliva e per renderle più gustose dei pezzetti di burro. Una volta sciolto il burro e scaldato l'olio mettete le patate. Aggiungete un filo d'olio extra-vergine d'oliva in superficie e alcuni rametti di rosmarino o salvia. Rosolate a fuoco alto per alcuni minuti, girate una volta quando sono dorate. Abbassate il fuoco quasi al minimo e lasciate cuocere per 20 minuti semi-coperte. Girare e salare le patate solo quasi a fine cottura. Servite calde.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail