Gli italiani pazzi per l’insalata in busta

Avrete sentito, nei giorni scorsi, i dati Istat sull’inflazione che ha raggiunto i massimi storici dal luglio 2001: ecco, so che non sono discorsi da fare la domenica (pena la rovina del weekend), ma è molto curioso osservare da vicino la composizione del cosiddetto ‘paniere’ che rispecchia il cambiamento delle abitudini degli italiani, compreso quando sono a tavola.

E la novità più interessante, infatti, appare l’uscita dai beni considerati nel campione della voce hamburger surgelati a vantaggio dell’insalata in busta (in genere assai meno appetitosa di quella nella foto). Diciamo la verità: tutti prediligiamo i cibi sani, ma pochi di noi hanno il tempo di andare al mercato e di pulire la verdura, così spesso ci si rivolge a un prodotto di questo tipo. Il dato credo sia anche da correlare con l’aumento del consumo dei pasti a piatto unico, specialmente a pranzo e specialmente fuori casa. Vorrei che mi scriveste la vostra su questi due fatti.

Tornando all’inflazione, per dovere di cronaca vi riporto che i prodotti alimentari e le bevande alcoliche e non registrano i più alti aumenti di prezzo, mentre nessuna variazione per i listini connessi ai servizi di ristorazione.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: