Come usare il melograno in 5 ricette dolci


Il melograno è un frutto tipico della stagione autunnale: dal sapore particolare, né troppo dolce, né troppo aspro si presta perfettamente ad essere l'ingrediente di base per degli ottimi dolci. Ricco di vitamine, ha un aspetto straordinariamente elegante e per questo è ottimo anche per creare delle decorazioni meravigliose per abbellire le vostre preparazioni ed appagare prima gli occhi e poi il palato.

Oggi vi propongo 5 sfiziose ricette con cui potrete preparare dei dolci buonissimi a base di melograno, per celebrare l'autunno con uno dei frutti più buoni che questa stagione ci regala! 5 idee per concludere degli ottimi pasti in compagnia, o per iniziare in maniera più dolce una nuova giornata.

La prima ricetta è quella della torta allo yogurt e melograno; per prepararla vi occorrono: 200 g di farina 00, 100 g si farina integrale, 250 g di yogurt magro al naturale, 150 g di zucchero semolato, 2 uova, 2 piccoli melograni, 1 bicchierino da caffè di olio evo, 1 pizzico di sale, 1 bustina di lievito in polvere per dolci.

Prima di tutto sgranate i due melograni, filtrate 2/3 dei semi e filtratene il succo mettendolo da parte; in una capiente ciotola montate con una frusta elettrica le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso, poi unite l'olio ed amalgamate bene il tutto. Aggiungete le 2 farine setacciate con il lievito, unite un pizzico di sale poi il succo di melograno e i chicchi interi mescolando bene il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo. Imburrate una teglia a cerchio apribile, versateci i composto e cuocete in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 40 minuti: per testare la cottura vale la prova dello stecchino!

La seconda ricetta che vi propongo è stata già pubblicata da Roby proprio qui su Gustoblog e io ve la ripropongo perchè la trovo davvero un'idea gustosissima. La ricetta in questione è quella del gelato verde con panna e melograno, uno sfizio delizioso per chiudere al meglio un pasto fra amici!

Un altro dessert ottimo a fine pasto è sicuramente la panna cotta al melograno; per preparala procuratevi: 250 ml di panna fresca, 250 ml di latte, 80 g di zucchero, 1 confezione di fogli di colla di pesce, essenza di vaniglia, 2 melograni. Mettete a bagno i fogli di gelatina in acqua tiepida per almeno 15 minuti, nel frattempo versate la panna, il latte e lo zucchero in un pentolino e portatelo ad ebollizione a fuco lento; quando cominciate a vedere le prime bollicine sulla superficie aggiungete l'essenza di vaniglia, poi strizzate i fogli di gelatina, uniteli alla panna e lasciate che si sciolgano completamente mescolando continuamente. Versate il composto in stampini monoporzione ( quelli da budino o da muffin per intenderci) e lasciamoli rassodare in frigo per almeno 3 ore; nel frattempo preparate lo sciroppo frullando 2/3 dei chicchi di melograno che precedentemente avrete sgranato, filtratelo e mettetelo da parte ( se amate un gusto più dolce potete aggiungere zucchero a piacimento). Una volta che la panna cotta si sarà rassodata, sformate le monoporzioni sui piatti da portata ed irroratele con il succo di melograno e decorate il tutto con i chicchi.

Il quarto dolce che vi propongo è a dir poco sofisticato, si tratta delle meringhe al melograno: bellissime da vedere, dolcissime da gustare! Avete bisogno di 3 albumi, 150 g di zucchero semolato, 1 pizzico di sale e 1 melograno di media grandezza. Con una frusta elettrica iniziate a montare gli albumi con lo zucchero e il pizzico di sale, ricavate il succo del melograno aiutandovi con uno spremi agrumi e filtratelo. Quando gli albumi cominceranno a montare unite gradualmente il succo senza smettere di lavorare il tutto con la frusta elettrica fino a che il composto risulterà montato a neve ben ferma; con una sacca da pasticcere con la punta elettrica create tante meringhe della diensione che preferite disponendole su una placca rivestita da carta da forno e cuocetele in forno a 60 gradi per almeno 2 ore: le meringhe devono perdere l'umidità e non cuocersi del tutto per questo il procedimento affinché diventino secche e si stacchino da sole dalla carta da forno richiede tutto questo tempo.

Concludo il mio elenco con la quinta ricetta, quella della crostata con crema e melograno; per preparare un ottima pasta frolla per la base vi basterà seguire la ricetta originale che trovate già su Gustoblog e potrete fare lo stesso per preparare un ottima crema pasticciera secondo la ricetta classica. Una volta preparata, stendete la pasta frolla aiutandovi con un mattarello e poi foderate con essa una teglia precedentemente imburrata, bucherellate la superficie con una forchetta e ricopritela con dei fagioli secchi ( eviteranno che in cottura la pasta frolla si gonfi) ed infornatela a 180 gradi per circa 30 minuti. Intanto preparate la crema pasticciera, lasciatela intiepidire e sgranate 2 melograni di media dimensione; quando sarà pronta la base lasciatela intiepidire e poi farcitela con un primo strato di crema, alternate con uno strato di chicchi di melograno e ricoprite con un altro strato di crema e finite il tutto con un ultimo strato di chicchi di melograno.


Foto | Flickr

  • shares
  • Mail