La sagra della seppia di Cervia



Se non disdegnate il pesce di mare e vi piace passeggiare sulla spiaggia per godere dei primi raggi di sole della primavera, vi può interessare la proposta dell'Associazione enogastronomica antichi sapori di Romagna.

Dal 9 al 16 marzo, in piazza Unità a Pinarella di Cervia, ci sarà l'annuale Sagra della seppia, con mercatini, animazione, spettacoli e naturalmente gastronomia. La festa sarà inaugurata il 9 marzo, sulla spiaggia libera di Cervia, con l’antica usanza della “focarina”: seguendo la tradizione, nella notte di San Giuseppe, vengono accesi fuochi con legna e sterpi raccolti nella campagna per “bruciare la coda dell’inverno” creando buoni auspici per la stagione del raccolto.

La Sagra della seppia rappresenta la festa di apertura della stagione turistica, in un periodo dell’anno in cui la pesca di questo involontariamente gustoso abitante del mare è più significativa.

Da mezzogiorno la capannina del fritto al cartoccio inizierà a lavorare a pieno ritmo, mentre il menù della festa prevede: Insalata di seppia (polpa di granchio, seppie, sedano e patate); Maccheroncini alla seppia, Ravioli ortomare (ripieno di pesce con verdure e gamberetti), Risotto alla marinara (seppie, gamberetti, vongole e cozze), Lasagne al nero di seppia (seppie, gamberetti, cozze e vongole), Garganelli alla sbaruzera (salame, prosciutto e asparagi); Seppie con piselli (seppie,piselli e pomodoro), Seppie alla romagnola (seppie, fagioli cannellini e pomodoro), Brodetto con anguilla e polenta (anguilla,pomodoro e crostini di polenta), Spiedini di seppioline, Frittura di pesce, Piadina e prosciutto.

Aggiungiamo un buon bicchiere di bianco e il pranzo è servito...

Foto: zio Paolino

  • shares
  • Mail