Nasce il distretto agroalimentare dei Castelli Romani e Prenestini

Il Lazio e soprattutto Roma sempre più alla ribalta nel settore agroalimentare nazionale: qualche giorno fa è nato il distretto agroalimentare di qualità dei Castelli Romani e Prenestini, il quinto in ambito regionale, che mette la Capitale ‘al pari’ delle altre province (il distretto della Montagna a Rieti, quello della Valle dei Latini a Frosinone, dei Monti Cimini e Viterbo e quello dell’ortofrutta a Latina).

Il territorio dell’area comprende 22mila ettari di superficie agricola utilizzata, più di un quinto del potenziale viticolo regionale, oltre 16mila aziende agricole con un’occupazione che supera le 5300 unità. Quanto ai prodotti d’eccellenza, abbiamo: otto vini Doc, olivi, cereali, produzione floricole, coltivazioni ortive e una considerevole quantità di materiale legnoso.

  • shares
  • Mail