La ricetta delle meringhe nella versione francese e italiana

La meringa, detta anche spumiglia, è un dolce a base di albume e zucchero a velo. Leggerissimo e molto friabile, questo dolce trova applicazione in moltissime preparazioni come la meringata, e gli spumini bianchi ricoperti di cioccolato oppure funghetti, nelle torte gelate e via dicendo.

La meringa più comune in Italia, disponibile sia in pasticcerie che panetterie, è detta meringa francese, sebbene in Francia sia usata di rado. E' altresì curioso che la meringa italiana sia tipica della Francia, ed in Italia sia usata molto più raramente. La definizione, però, viene universalmente mantenuta in quanto i ricettari della pasticceria moderna sono francesi, come lo sono moltissimi grandi cuochi.

Ingredienti: zucchero 50 g, 3 albumi, zucchero 150 g, acqua 50 g, succo di limone

Per la meringa all'italiana bisogna mettere in un pentolino 150 g di zucchero con l'acqua e scaldarli senza far caramellare lo zucchero portandoli a circa 120°; allo zucchero unite gli albumi montati a neve ben ferma con il succo di limone. A questo punto è necessario proseguire a montare fino ad ottenere un composto denso e spumoso.

Per le meringhe alla francese invece, una volta ottenuto il composto di albumi e zucchero, si continua a modellarlo finché non raggiunge una consistenza tale che il composto non scivoli sulle pareti della ciotola ruotandola di lato.

In entrambi i casi, aiutandovi con una sacca da pasticciere, formate tante meringhe della dimensione che più vi piace su di una placca rivestita con carta da forno e poi infornatele a 70 gradi e lasciate che si asciughino; le meringhe infatti, per risultare bianche come dovrebbero ed avere quella tipica consistenza friabile, non devono cuocere bensì seccarsi e per questo dovranno rimanere in forno per almeno 2 ore.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: