Anche il sindaco di Londra si ‘converte’ all’acqua del rubinetto

La ‘crociata’ contro l’acqua minerale in bottiglia, che in Italia ha avuto molti protagonisti, approda oltremanica: l’instancabile sindaco ambientalista di Londra Ken Livingstone (quello contrario ai Suv n.d.r.) ha dichiarato una vera e propria guerra a favore dell’acqua che sgorga dai rubinetti della capitale britannica.

“Non vergognatevi di chiederla anche al ristorante”, è il motto del primo cittadino della City, che ricorda quanto questa scelta sia a favore del risparmio economico e della salvaguardia dell’ambiente: preferire l’acqua del rubinetto, infatti, riduce le emissioni di co2 ed elimina alla radice il problema dello smaltimento delle bottiglie di plastica usate.

“La nostra acqua è tra le più buone al mondo” è un altro slogan della campagna in collaborazione con il Thames Water Holdings, l’ente pubblico che si occupa dell’erogazione dell’acqua a Londra, e che prevede anche un concorso indetto dal Comune per il design delle nuove caraffe in vetro riciclato che saranno utilizzate nei locali della città per servire l’acqua corrente alla specifica richiesta dei clienti. E poi ci chiediamo perché l’acqua corrente è soprannominata ‘l’acqua del sindaco’...

  • shares
  • Mail