Ecco a voi i 20 cibi più grassi d’America

Ultimamente non facciamo che parlare di obesità e dei modi per combatterla, ma è assolutamente naturale dal momento che è davvero uno dei mali del secolo! Pensate che negli Usa, il Paese obeso per eccellenza, tra il 1985 e il 2006 l’incidenza di questa patologia è passata dal 14% con solo otto Stati coinvolti, a solo due che si salvano con percentuali tra il 15 e il 19 e la maggioranza in cui è obeso un cittadino su quattro. I dati sono del Centro americano di prevenzione e controllo sulle malattie.

Una ricerca del periodico Men’s health si è ‘divertita’ a stilare la lista dei 20 cibi più calorici d’America, paladini del junk food contro il quale da anni si punta il dito contro (nonostante la ‘dimenticanza’ del governatore californiano Schwarzenegger, nonché consigliere del presidente Bush per lo sport e l’esercizio fisico, dell’approvazione della legge che impone la pubblicazione delle tabelle nutrizionali sulle confezioni). Nella top ten troviamo i ben noti anche da noi ‘polletti’ di Mc Donald’s (830 calorie per 5 pezzi), i Macaroni ‘n’ cheese (pasta ricoperta di formaggio, il peggior cibo per bambini con 1210 calorie), il Carl’s Jr. Double (doppio hamburger da 1520 calorie), la pizza di Uno Chicago Grill (2300).

Ma la medaglia d’oro del cibo più nocivo e ingrassante, quello all’insegna del ‘pochi dollari e maxi porzioni’ sono le patatine al formaggio e salsa Ranch della Outback Steakhouse, con addirittura 2900 calorie a porzione. E vengono servite come antipasto, per ingannare l’attesa.

  • shares
  • Mail