Festa della donna: la mia ricetta della torta mimosa

E va bene, mea culpa. Nonostante vi abbia segnalato con entusiasmo questa iniziativa, non ho resistito alla tentazione di mettere nelle vostre mani la ricetta della torta mimosa.

Come tutti i dolci, ne esistono molteplici varianti, questa è quella che ho sperimentato io con estremo successo. Insomma, fatene buon uso (e consumo)!

Torta mimosa

Preparare un pan di spagna secondo la ricetta tratta dal sito di Gennarino.
Preparare la crema pasticcera secondo la vostra ricetta usuale e lasciarla raffreddare.
Montare con le fruste elettriche 250 ml panna fresca e amalgamarla mescolando dal basso verso l'alto alla crema pasticcera.
Tagliare a tocchetti dell'ananas sciroppato (un barattolo) avendo cura di conservare il liquido.

Tagliare il pan di spagna in 2 o 3 dischi. Lasciarne uno a grandezza naturale e ridurre gli altri due (in modo da poter ottenere un dolce a cupola). Scavare un po' di mollica dal pds che fungerà da base e staccare la parte gialla dai ritagli, sbriciolandola con le mani. (Ne serve abbastanza)

Bagnare il disco base con lo sciroppo di ananas, poi distribuire la crema chantilly e i pezzi di ananas. Coprire con l'altro disco, cospargere anche questo di sciroppo e poi di crema, avendo cura di ricoprire anche i lati del dolce. Cospargere tutta la crema con la “mimosa” pressando un pochino per farla attaccare.
Tocco dello chef: cospargere di una manciata di gocce di cioccolato.

E' consigliabile prepararla il giorno prima e conservarla in frigo.

  • shares
  • Mail