Cucina romana: i Bignè di San Giuseppe

Essendo cresciuto nella parrocchia di San Giuseppe al Trionfale a Roma, il 19 marzo era sempre una grande festa e ricordo interi pomeriggi passati ad abbuffarmi con questi dolci…ipercalorici.

Una volta in parecchi angoli di Roma si trovavano i “frittellari” che sul posto friggevano e servivano al momento i bignè su fogli di carta di giornale. Ora questi dolci sono diventati ricercate prelibatezze di pasticceria ed è stata creata anche la versione “dietetica” cotta al forno. Naturalmente niente a che vedere con gli originali fritti nell’olio bollente e farciti con crema pasticciera. Tra l’altro dovrebbero esistere anche versioni differenti, a seconda della provenienza regionale; qualcuno è a conoscenza delle varianti della ricetta?

Per chi è goloso di dolci, i bignè di San Giuseppe rimangono imbattibili ed è un vero peccato che si riescano a trovare solo durante i pochi giorni della festività.

Per la ricetta e la foto fate riferimento a Roma-o-matic.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: