A Palermo nasce il supermarket Pizzo-free

La notizia è rimbalzata su giornali e tiggì di mezza Italia, quindi non potevamo restare indifferenti a tutto questo clamore: sabato scorso è stato inaugurato a Palermo il primo punto ‘Pizzo free’, supermarket che vende solo prodotti di commercianti che non pagano il pizzo alla mafia, garantito dall’adesione al comitato ‘Addiopizzo’.

L’idea è nata dall’impegno del giovane Fabio Messina, commerciante 29enne palermitano che con la sua enoteca ha dato vita alla lista di consumo critico cui oggi sono iscritti 241 imprenditori che si oppongono al racket, in un contesto come quello del capoluogo siciliano in cui circa l’80% degli esercenti cedevano al ricatto (i dati sono della Procura della città).

Se qualcuno vuole fare una spesa davvero diversa basta che si rechi in corso Vittorio Emanuele 172. Virtualmente siamo tutti lì.

  • shares
  • Mail