Agli italiani non piacciono gli OGM

Ce lo dicono due ricerche della Coop, come riportato da Apcom e da Virgilio.

I dati sono notevoli: intanto gli scettici, il 58,7% degli intervistati, che dice che, al di là di tante belle parole, dietro agli OGM non ci sia il giusto pensiero di risolvere tutti i problemi della fame nel mondo, quanto piuttosto banali logiche economiche e di guadagno.

Tanti poi quelli che ritengono non sufficienti le prove di non pericolosità di questi prodotti: il 71,3%. Il 62,5% invece afferma che non è intenzionato a comprare alimenti OGM. Verrebbe da aggiungere: "non comprerà intenzionalmente", dato che, a quanto pare, prodotti OGM sono già infilati sul mercato in modo "subdolo" e nascosto...

Il 62,3% sarebbe pure disposto a comprarli, se ci fossela garanzia di assenza di rischi per la salute.

Una ricerca più "tecnica" ha valutato, tramite simulazioni, la possibilità che le coltivazioni transgeniche possano contaminare quelle tradizionali. Il rischio parrebbe esistere, anche a distanza di 200m ! Ecco allora intervenire la necessità di una legislazione che vincoli ulteriormente questo tipo di coltivazioni.

  • shares
  • Mail