La differenza tra uomo e donna? A tavola

E’ in sintesi il risultato di una ricerca presentata nei giorni scorsi all'International Conference on Emerging Infectious Diseases di Atlanta, negli Usa, che ha indagato le abitudini alimentari di 14mila persone, uomini e donne, tra il 2006 e il 2007.

Come risultato, nulla che non fosse noto alle coppie insieme da tanto tempo: per lui irrinunciabile carne, pollame, prosciutto, vitello, surgelati, ma anche ostriche e gamberi e qualche cedimento per verdure ricercate quali asparagi e cavolini di Bruxelles; per lei meglio frutta (soprattutto fragole, more, frutti di bosco e mele), verdura (carote e pomodori), yogurt, frutta secca come mandorle e noci, uova, e qualche volta hamburger freschi.

Diverse, le due metà del cielo, anche sulle cattive abitudini alimentari: se gli uomini si lasciano tentare da carne al sangue (vedi foto) e uova crude, le donne dai germogli alfa alfa. Condivise, invece, le ‘passioni’ per ostriche crude, latte non pastorizzato, e formaggio fatto con lo stesso latte.

  • shares
  • Mail