Preferite i cibi grassi? È ‘colpa’ del cervello

Mangereste solo pasta, torte, pizza, cioè, traducendo, zuccheri, carboidrati, grassi? Non dovrete più sentirvi in colpa, sembra infatti, che il vero colpevole sia il vostro cervello, che possiede una sorta di ‘sesto senso’ che davvero non potete controllare. Sembra che questo ‘istinto’ ci porti alla scelta di cibi iper-calorici, gli unici in grado di attivare la sensazione di ricompensa cerebrale che ci fa stare così bene.

A fare la sensazionale scoperta alcuni medici della Duke University negli Usa, che hanno pubblicato lo studio sulla rivista Neuron nell’ambito della ricerca sulle cause della dilagante obesità. Gli esperimenti in laboratorio sono stati condotti su topi geneticamente modificati in modo che non sapessero riconoscere il sapore dolce. Sono stati quindi sottoposti a una scelta tra acqua zuccherata e acqua dolcificata con dolcificanti chimici: nonostante non fossero in grado di riconoscere il sapore sono andati ‘istintivamente’ verso il bicchiere con acqua e zucchero.

Il significato di questa rilevazione è presto detto: il cervello non sceglie in base al sapore, bensì in base al contenuto calorico dei cibi, in modo da garantirsi, in qualche modo, la sopravvivenza. Un elemento chiave del processo pare sia la dopamina, che non a caso è nota come l’ ‘ormone del benessere’.

  • shares
  • Mail