Il vin brulè, come si fa e quali sono gli ingredienti della ricetta originale

vin brule

Il Vin Brulè è una tipica bevanda del periodo invernale, da consumare calda, non bollente, per riscaldarsi dalle gelide temperature: si tratta di una bevanda che solitamente beviamo in alta montagna o durante le fiere di paese, quando cioè stiamo a lungo all'aria aperta e le basse temperature ci spingono a soncumare qualcosa che ci scaldi l'animo e il cuore.

Il vin brulè è perfetto da solo o abbinato alle castagne, un cibo che siamo soliti consumare nella stagione fredda. E' rigorosamente da bere in compagnia, magari davanti ad un camino acceso o ad un bel falò in montagna. Il vin brulè è un'ottima bevanda di Natale, da bere tutti insieme davanti all'albero illuminato acceso!

Ecco gli ingredienti per realizzare un ottimo vin brulè, perfetto in caso di raffreddore: un litro di vino rosso scuro e corposo, due stecche di cannella, una spezia molto usata, un po' di noce moscata, 200 grammi di zucchero, otto chiodi di garofano, un'arancia, un limone, una mela. Ingredienti che possiamo facilmente trovare in ogni casa!

Sbucciate il limone e l'arancia, senza coinvolgere il bianco, troppo amaro. In una pentola inseriamo un po' di vino, scaldandolo a fuoco lento. Mettiamo dentro anche la cannella, la noce moscata e lo zucchero. Possiamo procedere all'inserimento della buccia dell'arancia e del limone e anche della mela, che avremo tagliato precedentemente a spicchi infilzandoli con i chiodi di garofano.

Mescolato tutto per far sciogliere lo zucchero. Portare ad ebollizione per un quarto d'ora, mescolando di tanto in tanto rigorosamente con un cucchiaio di legno.

E il vin brulè è pronto per essere servito (ma ricordatevi di filtrarlo prima con un colino!): è anche ottimo se associato ad un sorbetto per digerire i pesanti pasti invernali!

Via | Wikibooks

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail