Come conservare i carciofi sott'olio

Ognuno avrà il suo modo di conservare i carciofini sott’olio, magari aggiungendo condimenti e spezie differenti…quindi si accettano volentieri suggerimenti nei commenti.

Ecco come faccio io:
procuratevi qualche kg di carciofi, preferibilmente quelli che spuntano sulla pianta a fine produzione perché sono molto più piccoli. Spremete il succo di 10 limoni in una bacinella; lavate i carciofi, asciugateli bene, tagliate il gambo e levate le foglie più esterne; fatto ciò, buttateli nel succo di limone; non ribagnateli con l’acqua, altrimenti si ammuffiranno una volta messi sott’olio; portate a ebollizione in una pentola un litro di vino bianco, aggiungendo 2 cucchiai d’aceto, qualche foglia di alloro e una decina di chiodi di garofano; scolate i carciofi dal limone e lasciateli cuocere nel vino per non più di un quarto d’ora, perché devono rimanere al dente.

Dopo averli scolati, lasciateli asciugare fino al giorno successivo; poi disponeteli in vasi di vetro insieme ad un paio di foglie d’alloro e ricopriteli d’olio; dopo un paio di giorni, parte dell’olio sarà assorbito dai carciofi; aggiungete quindi altro olio e tappate i vasi.

Foto: www.rakuten.co.jp

  • shares
  • Mail