Cosa mangiare nei masi in Alto Adige

Cosa mangiare nei masi in Alto Adige

In Alto Adige non è raro trovare i masi, tipiche abitazioni rurali composte, generalmente, da un fienile, una stalla e una stanza per la cottura dei cibi e per la preparazione del formaggio. Diversi masi oggi sono stati trasformati in splendide strutture ricettive che preparano piatti della tradizione altoatesina con un valore aggiunto: gli ingredienti sono di produzione propria.

Il primo consiglio che mi sento di darvi se andate a mangiare in un maso è quello di lasciarvi guidare dai gestori su cosa prendere: solitamente, infatti, i masi sono a conduzione familiare e il padrone di casa è molto gentile sia nell’indicarvi quello che offre il menù che come viene preparato.

Il menù varia da maso a maso e a seconda della stagione. Comunque, in linea generale, possiamo trovare, come primi, i famosi canederli, vari tipi di gnocchi, minestre e zuppe (da leccarsi i baffi con quella d’orzo!). Vi consiglio di assaggiare gli Schlutzer cioè ravioli agli spinaci e i Tirtlen, frittelle farcite.

Per i secondi, c’è il tipico arrosto contadino che va sotto il nome di Schöpsernes oppure gli insaccati fatti in casa con ricette tipiche di ogni famiglia. Contorno? Patate e crauti!

Con i dolci poi si va veramente sul godurioso: lo Strudel è da provare sempre perché varia il ripieno a seconda del periodo e di chi lo prepara; i canci arstis ovverosia panzerotti fritti farciti con ricotta, mirtilli e papavero; le pere secche al papavero (Kloatzen); lo Strauben (dolce fritto a forma di chiocciola); se avete la fortuna di trovarlo, dovete assaggiare lo Kaiserschmarren detta anche la frittata dolce dell’imperatore: vale a dire una crepes con zucchero a velo e marmellata. Veramente buona!

Foto | Rubber Slippers In Italy

  • shares
  • Mail