L'altra faccia del Portogallo: il Madeira

Il vino portoghese più famoso è senza dubbio il Porto; non possiamo però non spendere due parole sul Madeira, l'altro vino fortificato che purtroppo in questi ultimi hanno ha perso una grossa fetta di mercato a favore del suo più illustre cugino e sta diventando sempre più una perla enologica di nicchia per appassionati.

La particolarità di questo prodotto sta nel singolare processo di affinamento, detto estufagem: il vino viene portato ad alte temperature per ottenere quel caratteristico sapore di caramello bruciato; ma mentre i Madeira di bassa qualità subiscono questo trattamento attraverso dei moderni scambiatori di calore, l’affinamento dei migliori Madeira è più lungo e “naturale”: il vino viene semplicemente lasciato riposare in grosse botti poste al sole ad una temperatura di oltre 40 gradi per circa sei mesi. L’affinamento prosegue poi per diversi anni in cantina e in bottiglia.

Non sono molte le enoteche che vendono Madeira di buona qualità. A Roma, da Costantini, a Piazza Cavour, ho trovato un ottimo Blandy's 5 years old per un prezzo più che abbordabile, intorno ai 15 euro.

La foto è tratta dal sito: www.madeira-shopping.com

  • shares
  • Mail