Un ottimo frutto di stagione: le fragole

Sono le regine assolute delle nostre tavole di maggio quando arriva la fine del pasto, anteprima estremamente fuggevole dei succosi frutti estivi: le fragole, così chiamate dagli antichi romani perché particolarmente ‘fragrans’, ossia profumate e fragranti.

Da sempre sono state considerate un frutto dalle proprietà afrodisiache (chi non ha mai pensato a fragole e champagne per una serata, diciamo, particolare?!) forse per la leggenda che le voleva nate dalle lacrime di Venere, tanto che nel Medioevo in effetti venivano somministrate come cura medica per gli amanti disperati poiché in grado di raffreddare i bollenti spiriti e sotto il regno del Re Sole in Francia erano talmente conosciute che il sovrano ne volle impiantare nel giardino di Versailles.

Erotismo a parte, certo è che le fragole hanno diverse ottime qualità: sono dissetanti, diuretiche, antiuriche, antinfiammatorie, depurative, ricche di vitamine e antiossidanti, leniscono i bruciori della pelle rendendola vellutata e tutto questo a fronte di pochissime calorie (quindi niente zucchero, panna o addirittura gelato). Oggi è difficile trovarle davvero buone: meglio acquistare quelle provenienti da agricoltura biologica, conservarle in frigo coperte e consumarle nel giro di due giorni, eventualmente condendole solo all’ultimo momento.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: