Grandi vini dolci: Stillato 2006 di Principe Pallavicini

Quando si diceva degli enormi progressi ottenuti in campo vitivinicolo da una regione come il Lazio, pressochè priva di tradizioni enologiche, si faceva riferimento, tra le altre, anche a questa azienda, situata a pochi km da Roma, sulla via Casilina, all’altezza di Colonna.
Tra un’ampia gamma di vini di tutto rispetto, spicca senza dubbio lo Stillato, che anche quest’anno si segnala non solo per la qualità ma anche per il conveniente prezzo (se paragonato a tanti altri vini dolci): intorno ai 15 euro in enoteca.

L’aromaticità della Malvasia Puntinata si svela nei delicati profumi floreali che lasciano presto spazio a sensazioni di miele e frutta secca e ad un’elegante nota iodata.
Sapidità ma soprattutto acidità in bocca, per bilanciare la dolcezza del residuo zuccherino. Nell’assaggio, come in un deja vu, siamo accompagnati dai ricordi dei sentori olfattivi. Finale di bocca pulito e molto persistente.

Abbinamento su piccola pasticceria secca o magari su una crostata con confettura di albicocca.

  • shares
  • Mail