Da Nord a Sud impazza lo Streetfood

L’avreste mai detto che un giorno il lampredotto fiorentino o gli arancini siciliani sarebbero stati accomunati dal marchio ‘doc’ Streetfood – cibo da strada? Eppure è così: ad Arezzo, in Toscana è appena nata l’associazione che riunisce tutte le specialità tradizionali che ormai vengono preparate con cura e secondo le ricette delle nostre nonne soltanto nei chioschi, a volte itineranti, che affollano le città d’Italia.

Ed è così, dunque, che in un’unica associazione si riuniscono il forno di Modena che prepara gnocco fritto e tigelle e il furgoncino che dalla Val Chisone, in Piemonte, porta in tutta il Belpaese i gofri, e ancora il borlengo emiliano, le panelle delle focaccerie di Palermo e la pizza di Recco da gustare con le dita tutte unte passeggiando sul lungomare della cittadina.

I cibi già censiti sono oltre 50, ma il numero è destinato a estendersi rapidamente grazie ai severi sopralluoghi, cui eventualmente segue la certificazione originale, effettuati scrupolosamente dai soci fondatori. E a breve anche il primo festival dedicato al cibo da asporto: a Cesena dal 26 al 28 settembre 2008, in collaborazione con la Confesercenti locale. Vedete di esserci, i raccomando!

Foto / Flickr

  • shares
  • Mail