Alimentazione: variare è meglio!

Non è certo la prima volta che riceviamo questo consiglio, ma in un bel video del Corriere della Sera Carla Favaro, docente della scuola di specializzazione in Scienze della Nutrizione dell’università Milano Bicocca ci spiega finalmente perché è preferibile cambiare di giorno in giorno quel che si mette sotto i denti: giova all’umore ma soprattutto all’organismo.

Innanzitutto comportarsi al contrario, cioè mangiando sempre le stesse cose, si rischia di più di ingerire sostanze dannose (ad esempio la solanina, presente nelle patate germogliate) e non assicura al corpo tutti i nutrienti fondamentali. All’interno dei vari gruppi di alimenti, poi, specialmente per chi fa fatica a controllare le calorie, sarà meglio scegliere quelli più magri.

Un’altra regola aurea è quella di variare spesso anche i metodi di cottura riscoprendo quelli ‘in umido’ specialmente per carne e pesce: si eviterà che raggiungano temperature troppo elevate, spesso generanti sostanze potenzialmente cancerogene.

Foto / Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: