A Bologna arriva la prima trattoria automatica

Si chiamerà ‘JakFox’ e aprirà i battenti il 27 novembre prossimo nel capoluogo emiliano la prima trattoria automatica dedicata al ‘popolo della notte’, a tutti coloro che non hanno orario o nessuno che li aspetti a casa con un piatto caldo (ma ci possono andare anche gli altri, eh). Nel menu tortellini, lasagne, risotto con gamberetti e zucchine, petto di pollo, scaloppine, polpette, patatine fritte, verdure grigliate e un buon caffè o, per finire con dolcezza, un bel gelato, che saranno ‘recapitati’ fumanti al commensale da un’avveniristica macchina in acciaio previo inserimento di un gettone.Gusto della tradizione garantito e portafoglio salvo (un intero pasto verrà a costare 5 euro) assicurano gli ideatori, bolognesi doc. E le novità non sono finite: le pareti del locale saranno di cartone, un vero e proprio invito al graffitismo (e un modo per evitare vandalismi) sostituite ogni mese, mentre le ‘opere’ migliori saranno esposte sul sito della trattoria. Da non trascurare l’intrattenimento musicale, si promettono sorprese, con autore e titolo del brano che passerà sullo schermo dove mentre si cena si potranno avere info utili sulla città, dagli orari dei cinema alle corse degli autobus.Nel primo periodo ‘JakFox’ sarà aperto dalle 7 alle 22, m si stanno già chiedendo al Comune i permessi per coprire le 24 ore. Bolognesi, fateci sapere com’è: si trova in via Massarenti 20.Foto / Flickr 

  • shares
  • Mail