La ciumacata: lumache alla romana per la festa di San Giovanni Battista

lumacheO si amano o si odiano. Le lumache in cucina vengono considerate da alcuni una vera prelibatezza, ad altri invece fanno venire il voltastomaco.

Vi propongo la preparazione tipica romana, tradizionalmente legata alla festa di San Giovanni. La festa di San Giovanni si celebra il 24 giugno, vicino al solstizio d’estate. Quella notte i romani si difendevano da spiriti e demoni con esorcismi e rituali magici. Piazza San Giovanni era illuminata con le fiaccole e lampioncini colorati e si portava del cibo. Proprio mangiando le lumache al sugo si sarebbero eliminate le avversità, in quanto i molluschi simboleggiavano la discordia.

Ingredienti per 4 persone: 600g di lumache di vigna, mezzo chilo di pomodori pelati, 4 filetti d’acciuga, 2 spicchi d’aglio, un peperoncino piccante, olio extravergine d’oliva, sale, pepe, mentuccia.

Preparazione: la prima cosa da fare è spurgare le lumache per due giorni in acqua fredda (alcuni aggiungono aceto e sale o farina); successivamente mettetele a bollire per un quarto d’ora, poi risciacquatele in acqua fredda. Preparate un soffritto con l’aglio, l’olio e i filetti d’acciuga e il peperoncino; aggiungete i pomodori spezzettati, fate addensare la salsa e unite le lumache, che lascerete cuocere per poco meno di un’ora; a dieci minuti dalla fine della cottura aggiungete qualche fogliolina di mentuccia e un pizzico di pepe.

Foto: Flickr

  • shares
  • Mail