In Emilia Romagna nasce la Guida al mangiare solidale

emilia Ho letto proprio oggi su Viaggi di Repubblica che è appena nata in Emilia Romagna la “Guida al mangiare solidale”, realizzata dall’associazione di imprese sociali Isnet con il contributo di Banca etica.

Questo progetto dimostra come anche la gastronomia può essere una terapia e un mezzo di solidarietà sociale, se sfruttata in maniera intelligente. L’intento dei promotori, che è anche spiegato nella guida stessa, è quello di cercare di tradurre le apparenti diversità in un’occasione di crescita e confronto per tutti, da chi ospita a chi è accolto

In questa guida ci sono oltre 20 indirizzi in tutta l’Emilia Romagna. Sono punti di ristoro gestiti da imprese sociali che hanno come obiettivo l’inserimento al lavoro di persone svantaggiate e il riutilizzo di strutture in disuso come gli ex-manicomi, con una attenzione particolare anche per la provenienza delle materie prime. Quindi luoghi di ristoro e relax, ma allo stesso tempo di solidarietà.

Sono presenti in questa guida agriturismi, alberghi, bar e ristoranti, gestiti da ragazzi con disagio psichico oppure con un passato difficile alle spalle

Ci auguriamo che la Guida al mangiare solidale possa essere una buona promozione per questo progetto, e che presto possa affermarsi e allargarsi al resto dell’Italia. Non potrebbe altro che farci bene.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail