Come fare i pizzoccheri con ricette light e alternative

I pizzoccheri sono un formato di pasta di origine Valtellinese. A Teglio sono un tipo di tagliatelle preparato con 2/3 di grano saraceno, a Chiavenna sono una particolare varietà di gnocchi, preparati con farina di frumento e pane secco ammollato nel latte.

In questo articolo vedremo come realizzare in casa questo particolare tipo di pasta e il suo condimento con un occhio di riguardo alla linea.

Ingredienti: acqua 250 ml, farina di grano saraceno 200 g, farina bianca 100 g, sale.

In recipiente impastiamo le due farine insieme ad acqua e sale fino ad ottenere un impasto omogeneo. Avvolgiamolo in carta trasparente e lasciamolo a riposo per mezzora. Stendiamo la pasta su un piano con un mattarello e tagliamola in fasce di circa 8 cm. Impiliamo queste fasce, alternando con un po di farina fra uno strato e l'altro, e tagliamole a pezzi di 2 cm. In questo modo otterremo la tipica forma rettangolare del pizzocchero.

Per un condimento light e alternativo al classico bieta e patate ecco alcune ricette: una ricetta con zucca speck che non utilizzando il burro rende questo piatto abbastanza leggero ma comunque gustoso. Oppure potremmo usare una buonissima crema di peperoni senza aggiungere panna. Infine vi suggerisco la pasta con la rucola che è un piatto molto leggero, adatto ad essere consumato anche freddo.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail