Vini tedeschi: Schloss Johannisberg e il vino di Metternich

Schloss Johannisberg è probabilmente una tra le più antiche e prestigiose aziende enologiche tedesche.

Siamo nella regione del Rheingau e qui il Riesling regna incontrastato, dando vita ad alcuni dei più eleganti (e costosi) vini bianchi del mondo. La tenuta che presentiamo oggi affonda le radici della sua tradizione vitivinicola nel dodicesimo secolo, quando in questa zona venne fondata un’abbazia da alcuni monaci benedettini che furono anche i primi a dedicarsi alla coltura della vite.

Schloss Johannisberg occupa un ruolo importante nell’enologia tedesca anche perché fu qui che venne piantato per la prima volta il Riesling renano nella prima metà del diciottesimo secolo e pochi anni più tardi venne scoperta la formazione della Botrytis Cinerea.

Dopo essere stata di proprietà delle più influenti famiglie aristocratiche del tempo, la tenuta venne acquisita da Napoleone e, dopo il congresso di Vienna, fu donata dall’imperatore al Principe di Metternich che si dimostrò anche un abile produttore; durante la sua amministrazione infatti vennero introdotti degli utili accorgimenti: ogni bottiglia prodotta veniva firmata dal capo cantiniere e dotata di un diverso sigillo di lacca a seconda della tipologia di vino; la distribuzione del vino venne inoltre affidata alla banca Rothschild.

Qui trovate l’elenco dei vini prodotti dall’azienda oggi.

  • shares
  • Mail