Prodotti tipici: il Chinotto di Savona

Il chinotto è a tutti gli effetti un agrume ma al contrario di arance e mandarini non si mangia al naturale perché è molto amaro.

Con il suo estratto amaricante si aromatizza l’omonima bibita; l’olio essenziale è impiegato nella preparazione di profumi e dai frutti più grossi si ottiene la marmellata.

I chinotti più piccoli si candiscono: si tratta di un’usanza ligure che ha origini antiche; nel 1860 il droghiere savonese Vincenzo Besio apprese l’arte della canditura dai tecnici di un’industria francese che dalla Provenza si era trasferita nella sua città. Il successo fu immediato e durò alcuni decenni.

Oggi invece solo pochi coltivatori e pasticceri cercano di ridare smalto e visibilità a questo agrume; dal settembre 2004 però è entrato a far parte dei presidi Slowfood.

Foto: Flickr

  • shares
  • Mail