Grandi figure della gastronomia: Pellegrino Artusi e la cucina nazionale

Ancora oggi l’opera di Pellegrino Artusi (Forlimpopoli 1820 – Firenze 1911), “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene”, risulta uno dei libri che riscuote più successo tra gli appassionati del genere.

Il motivo è forse da ricercare non tanto nel lungo elenco di ricette redatte (dalle 470 della prima edizione alle quasi 800 dell’ultima), quanto nel tentativo di dettare i principi fondamentali di una cucina nazionale basata su alcune regole-base (dalla preparazione della pasta fatta in casa all’uso del forno a brace…) e di aver provato quindi a trovare un “accordo”, se non un’unificazione, di alcune cucine regionali italiane (soprattutto la toscana, l’emiliana e la romagnola).

E pensare che Pellegrino Artusi cominciò ad interessarsi di cucina solo in età matura, dopo una lunga carriera come banchiere e, da buon “dilettante” facoltoso, stampò e pubblicò la prima edizione del suo libro completamente a sue spese.

Qui potete scaricarvi in versione pdf il libro di Artusi.

La foto è tratta dal sito: www.theflorentine.net

  • shares
  • Mail