Niente più vermi nella frutta? Adesso si può

Se odiate trovare un vermetto mentre vi gustate una bella pesca succosa, nonostante sia segno di ‘naturalità’, e odiate ancora di più chi al riguardo vi dice: “Buono, sò proteine”, allora questa è la notizia che fa per voi…

A Carassi, in provincia di Ascoli Piceno, pochi giorni fa l’università Politecnica delle Marche e l’Assam, Agenzia dei servizi agroalimentari, ha presentato un nuovo metodo, tutto naturale, per contrastare il fenomeno dei vermi nella frutta che, soprattutto d’estate, sono capaci di rovinare interi raccolti (oltre che di rovinarvi la giornata).

Come funziona? Basta liberare nei frutteti vari ormoni della riproduzione, che non danneggiano i frutti ma confondono gli insetti, rendendo per loro pressoché impossibile l’accoppiamento e impedendo così che si moltiplichino. Alla presentazione, inoltre, sono stati anche diffusi i risultati di uno studio comparativo tra varietà di ciliegie, pesche, susine e albicocche, utile per indirizzare gli agricoltori verso frutta di qualità superiore, resistente ai parassiti e vantaggiosa dal punto di vista economico.

Foto / Flickr

  • shares
  • Mail