Ricetta: Torta di bietole alla genovese

torta bietole

Ingredienti: 1 kg di bietole, 4 o 6 uova, 250 gr di ricotta, 250 gr di prescinseua (cagliata tipica della Liguria), 100 gr di parmigiano grattugiato, funghi porcini secchi, cipolla, aglio, maggiorana, olio extravergine d’oliva. Per la pasta: farina, olio d’oliva, acqua e sale.

Procedimento: iniziate con il ripieno. Lavate bene le bietole e tagliatele a listarelle, poi in una bella padella larga fate un soffritto con aglio e cipolla tagliati finemente. A parte ammorbidite i funghi porcini in acqua calda, quando sono morbidi tagliate anche questi a listarelle e metteteli a rosolare nel soffritto per qualche minuto.

A questo punto mettete le bietole in padella e fatele cuocere per una decina di minuti, saltandole e girandole spesso. A fine cottura aggiungete la maggiorana tritata. Quando sono pronte levatele dal fuoco e fatele raffreddare.

Mentre le bietole si raffreddano potete preparare la pasta. In una ciotola capiente mettete 2 bicchieri d’acqua, un po’ d’olio (fate ¾ di bicchiere circa) e un pizzico di sale; dopo di che cominciate ad aggiungere la farina a pioggia mescolando velocemente con le mani. Aggiungete farina finché il liquido non sarà totalmente assorbito e a questo punto mettete l’impasto su un pianale e iniziate ad impastare, se necessario aggiungete altra farina. Quando la pasta diventerà bella liscia sarà pronta.

Ritorniamo al ripieno. Mettete le bietole, 4 uova e tutti gli altri ingredienti in un contenitore e mescolate finché non risulterà un composto omogeneo.

Adesso è giunto il momento di tirare la pasta e metterla in una teglia.

Per non fare attaccare la torta in cottura potete ungere la teglia, oppure usare la carta da forno, a vostra discrezione.

Fate un primo strato di pasta, poi adagiate il ripieno e successivamente coprite con un altro strato di pasta. Infornate a 180° a fate cuocere per 30 minuti circa, che a seconda del forno possono diventare 45.

Volendo, una volta messo il ripieno, si possono fare dei solchetti e inserire un paio di uova, che cuocendo al forno si rassoderanno e potranno capitare a qualcuno dei commensali. Di solito si lotta per accaparrarsi le uova.

Consiglio: per chi non abita in Liguria la prescinseua è quasi introvabile, in sostituzione potete usare dello yogurt greco oppure usare direttamente 500 gr di ricotta

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail