L'arrosto di vitello classico da fare al forno con le patate

L’arrosto è un secondo piatto intramontabile, almeno quanto irrinunciabile è saperlo fare bene. Io preferisco quello di carne bianca, vitella su tutti, e mi viene meglio cuocerlo in tegame: per la riuscita perfetta di questa preparazione dovete prestare particolare attenzione alla fase della rosolatura, unendo il rosmarino solo alla fine se lo usate fresco, appena reciso dalla pianta. Se invece preferite fare l’arrosto in forno, per questo taglio la cottura vi prenderà circa un’ora e mezza a 180° e il mio consiglio è preparare le patate a parte, con aglio e rosmarino come da tradizione, ma se avete voglia di novità provatele anche con filetti di cipolla e peperoncino.

Cosa vi occorre: un carrè di vitello da 1 kg, 600 g di patate, 4 cucchiai d’olio, 2 rametti di rosmarino, 3 dl di vino bianco, sale q.b.

Come si prepara: mettete il carrè in un tegame con l’olio e il rosmarino e fatelo rosolare a fuoco basso. Salate, versate il vino e fatelo evaporare, quindi proseguite la cottura a tegame coperto per 25 minuti. Nel frattempo pelate le patate e tagliatele a tocchetti. Unitele all’arrosto e continuate a cuocere per un’altra mezz’ora. Trasferite il tutto su un piatto da portata e servite ben caldo.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail