Lo champagne più antico (e più caro) del mondo


La storia sembra tratta da un libro di favole per bambini o da una vecchia leggenda metropolitana, ma visto che la riporta Corriere.it forse dovremmo crederci...

Nel castello ottocentesco di Torosay, sull'isola inglese di Mull, è stata casualmente trovata una bottiglia di Veuve Clicquot che risale al 1893. Il maniero, edificato nel 1858, fu venduto nel 1865 al banchiere Arbuthnot Guthrie e alla sua morte, 30 anni dopo, la proprietà passò ai nipoti. All'interno dell'edificio si trovavano alcuni vecchi mobili, uno dei quali, all'interno di un cassetto di cui era stata smarrita la chiave, nascondeva una bottiglia di vino Bordeaux, una caraffa di Porto, una bottiglia di Brandy ed anche l'etichetta gialla, coperta di polvere, del Veuve Clicquot classe 1893.

Si tratterebbe della più antica bottiglia di champagne esistente ed anche della più cara dato che, avendo “vissuto” al buio, si sarebbe anche conservata in buono stato. Il raffinato reperto farà ora sfoggio dei suoi 115 anni nella sede della Veuve Clicquot a Reims, nel nord della Francia.

Foto: xrr

  • shares
  • Mail