Le ricette del capriolo in umido o in spezzatino per stupire a Natale

spezzatino di capriolo

Capriolo in umido o spezzatino di capriolo? Questo è il dilemma. In occasione delle feste di Natale, che ne dite di portare sulle nostre tavole un po' di carne selvatica? Il capriolo, ad esempio, è un ottimo piatto di carne della tradizione settentrionale, che amiamo gustare quando siamo in alta montagna, ma che possiamo proporre anche a casa nostra, magari nel nostro menù di Natale.

Il capriolo può diventare un ottimo secondo piatto di carne natalizio, magari accompagnato da patate al forno o da un caldissimo purè. Ma possiamo anche pensare di preparare una calda polenta, così respireremo ancora di più il sapore di montagna. Come si preparano queste gustose ricette con il capriolo?

Cominciamo, dunque, con la ricetta del capriolo in umido. Per quattro persone preparate un chilo di spezzatino di capriolo, un quarto di litro di vino, mezza carota, mezza gamba di sedano, mezza cipolla, salvia, rosmarino, chiodi di garofano, bacche di ginepro, pepe. Tritate le carote, il sedano, la cipolla, la salvia e il rosmarino. Mettete tutte le spezie in una pentola e fate rosolare con olio. In una casseruola fate rosolare il capriolo salato. Scolate e aggiungetelo al composto precedente. Bagnate con vino, aggiungete un po' di acqua e fate cuocere. Alla fine mettete un pizzico di farina.

E per una variante golosa, consigliamo lo spezzatino al capriolo ai funghi: vi serviranno un chilo di polpa di capriolo a spezzatino 400 grammi di passata di pomodoro, 300 grammi di funghi a fette, 300 grammi di carotine mignon, 60 grammi di burro, 500 ml di vino rosso, due foglie di alloro, la scorza grattugiata di mezza arancia, sale. Fate marinare il capriolo con vino, timo, allora e scorza d'arancia. Lasciate riposare per sei ore. In padella saltate i funghi con la noce di burro, in un'altra fate rosolare i pezzi di capriolo. Fate evaporare il vino, aggiungete i funchi, le carote, il pomodoro e aggiungete il sale. Bagnate con acqua, mescolate e fate cuocere per un'ora.

Quale ricetta vi piace di più?

  • shares
  • Mail