Arriva la prima ostrica made in Italy

Nasce la prima ostrica made in Italy: l'Ostrea Edulis, “venuta al mondo” in un allevamento pugliese, sta rapidamente conquistando il mercato ittico internazionale, complice anche la morìa dei mitili di origine francese (l'Italia finora importava dalla Francia il 90% delle ostriche) .

Rispetto al cugino d'oltralpe, il mollusco italiano (è a Manfredonia il più grande allevamento del Mediterraneo che, una volta a regime, ne produrrà diecimila quintali) ha la valva superiore piatta e squamosa e la carne meno grassa e polposa. Il periodo di maturazione andrà da settembre ad aprile e il costo oscillerà fra i 7 e i 14 euro al chilo.

Benvenuta, dunque, all'ostrica “a km zero”: d'ora in poi organizzare un romantico dopocena a base dell'afrodisiaco mollusco e champagne sarà più semplice. Dall'acqua alla tavola, infatti, queste ostriche ci metteranno poche ore, rispetto ai cinque giorni impiegati finora.

Foto / Flickr

  • shares
  • Mail