Scienziati italiani creano il pomodoro nero

Cosa fanno insieme le università di Modena, Reggio Emilia, Pisa e ateneo della Tuscia? O meglio: cosa hanno realizzato? La risposta è geniale (e non è una barzelletta): il pomodoro nero, varietà denominata Sun Black.

Il nuovo pomo, non certo più d'oro, ha una buccia violacea tendente al nero e la polpa rossa all'interno, è ricco di antiossidanti, ha il sapore che tutti quanti conosciamo e soprattutto non è stato messo a punto attraverso Ogm.

Il suo colore è dovuto alla presenza nella buccia di sostanze chiamate antociani: pigmenti presenti in altri frutti molto scuri come mirtillo e uva nera, che svolgono una fortissima azione di contrasto ai radicali liberi. Già arrivato al secondo anno di raccolta, il Sun Black è nato dall'incrocio 'naturale' di differenti qualità di pomodoro. L'unica cosa che mi rende perplessa è che l'ottima insalata caprese avrà i colori della Juventus.

  • shares
  • Mail