Due dolcezze friulane per rendere omaggio al talento pittorico del Tiepolo


L'incontro degli chef del Consorzio Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori con le suggestioni pittoriche di Giambattista Tiepolo, ispirate dalle lezioni della dott.ssa Vania Gransinigh, Conservatore dei Civici Musei di Udine, hanno dato vita a due capolavori del gusto. Elaborazioni tratte dalla charme delle opere del maestro veneto, celebrato attualmente da ben due mostre, "I colori della seduzione. Giambattista Tiepolo e Paolo Veronese al Castello di Udine e "Giambattista Tiepolo - Luce, forma, colore, emozione" a Villa Manin di Passariano, e sublimate dalla maestria dei professionisti impiegati nei 20 ristoranti del gruppo guidato da Walter Filiputti. Le golose novità riprendono già nel nome la loro fonte.

Si tratta del Rosa Tiepolo, un dessert delicato, fresco e fondente, presente nel menù degli stabilimenti aderenti, che riproduce le seducenti nuances rosate dei tramonti e degli incarnati femminili del pittore settecentesco. Note di cioccolato bianco, mirtillo e mela DOP Julia, per un sorbetto adagiato su un letto di uvetta marinata nel Prunus, pinoli tostati e briciole di biscotto che ricorda dolci tradizionali come lo strudel. Una prelibatezza accompagnata dal Dolcemente Tiepolo, cioccolatino ripieno di ganache, arricchito con gli aromi intensi dell'acquavite e della gubana, offerto a tutti gli ospiti a fine pasto.

Via | udinecultura.it

  • shares
  • Mail